Phillips | The Pink Gold 1518 Patek Philippe record

schermata-2016-11-17-alle-08-21-55

The Geneva Watch Auction Four di Phillips verrà certamente ricordata come l’asta dei record. Certo, ognuno di questi eventi ha sempre un o due top lots dove si può stabilire un primato, ma in questo caso la situazione è diversa. Molto raramente nello stesso catalogo si possono realizzare tre primati con tre “masterpiece” assoluti. Si tratta tre referenze 1518 Patek Philippe: una in acciaio, una in oro rosa e una in oro giallo.

La Ref. 1518 è stata lanciata nel 1941 e segna l’inizio di un’era per Patek Philippe. Non solo è stato il primo orologio da polso di Patek ad aver mai unito insieme un cronografo e un calendario perpetuo, ma è stato anche il primo al mondo ad essere stato realizzato in serie. Questo modello rivoluzionario è il traguardo per ogni collezionista e quando lo si trova in tali splendide condizioni si trasforma in un vero e proprio trofeo con solo quattro esemplari in acciaio, la maggioranza in oro giallo e una piccola quantità in oro rosa. Nel corso di 14 anni di produzione sono stati realizzati un totale di 281 esemplari, di cui solo 34 in oro rosa.

img_2714Questa referenza aggiudicata a 1,474,000 franchi svizzeri (€1.373.ooo) nel corso della sua esistenza non ha mai subito lucidature o manutenzioni frequenti conservandosi in condizioni ideali. Sul ponte del bilanciere è stampato “HOX”, indicando che l’orologio è stato destinato al mercato americano. Emile Vichet S.A. responsabile per la produzione delle casse di alcune delle referenze più ambite di Patek Philippe, firma anche questa come si evince dalle sigle incise all’interno del fondello.

La rarità, l’esclusività, e le ottime condizioni di questo segnatempo sono ulteriormente rafforzate dalla sua provenienza senza precedenti. H.H. Windsor Jr. (1898-1965) era figlio del fondatore della rivista Popular Mechanics e un collezionista appassionato di orologi. Dopo la morte del padre nel 1924, all’età di 26 anni, H.H. Windsor Jr. divenne direttore ed editore della rivista. Sotto la sua guida, la diffusione crebbe a 2 milioni di copie.
Questa referenza come si evince da ciò che è inciso sul fondello è stata data in dono a H.H. Windsor Jr. dai suoi colleghi, soci e dipendenti per festeggiare il 50° anniversario della rivista l’11 gennaio 1952.

img_2713

Phillips | His Majesty Patek Philippe Ref. 1518 in steel at The Geneva Watch Auction Four

phillips-gwa4-patek-philippe-1518-steel

Nel 1941, durante i disordini della Seconda Guerra Mondiale, un piccolo ma importante evento ebbe luogo luogo a Basilea in Svizzera, qualcosa che ha cambiato per sempre la manifattura orologiera svizzera. Fu alla Swiss Watch Fair di Basilea (Baselworld oggi), che Patek Philippe introdusse quello che divenne un orologio da polso rivoluzionario la referenza 1518.

Fu il primo cronografo con calendario perpetuo da polso mai prodotto in serie da qualsiasi casa e, data l’incertezza politica del tempo, Patek Philippe dimostrò un notevole coraggio. Si trattò di una vera e propria pietra miliare nella storia dell’orologeria che poneva le basi per il dominio della Patek Philippe nell’alta gamma dell’orologeria svizzera.

Da sempre in anticipo sui tempi, Patek Philippe ha continuato ad usare la sua estetica senza tempo come base per una lunga serie di orologi complicati di successo come le referenze 2499, 3970, 5970, e 75 anni più tardi, ancora oggi la 5270. Patek Philippe produsse 281 esemplari di 1518, la stragrande maggioranza in oro giallo, 55 in oro rosa e solo 4 sono noti nella versione in acciaio.

Solo dagli anni ’70 Patek Philippe ha cominciato a produrre regolarmente orologi in acciaio in numero significante. Oro e altri metalli nobili erano di gran lunga più utilizzati per ospitare questi prestigiosi. Solo raramente venivano richiesti esemplari in acciaio in particolare da professionisti, come medici e ingegneri che desideravano associare ai pregiatissimi calibri robuste casse che potevano convivere con la loro attività spesso frenetica e ricca di spostamenti.

L’acciaio è quindi di gran lunga il materiale più raro che Patek Philippe abbia scelto di utilizzare per quasi tutto il XX secolo per i suoi orologi complicati considerando il valore estremamente elevato dei movimenti. Ed è questa, la scarsità assoluta, che oggi fa sì che il valore di questa Referenza 1518 possa candidarsi per stabilire il più alto record mai registrato per un orologio da polso in asta.

Oggi, la referenza 1518 è un’icona grazie al suo stile classico e la sua eleganza senza tempo; possedere uno è considerato l’obiettivo massimo raggiungibile per un collezionista di complicati Patek Philippe. Si tratta di orologi da polso che sono considerati e valutati come vere e proprie opere d’arte e possederne un esemplare è un privilegio di cui pochi fortunati possono godere.

Phillips Auction è orgogliosa di essere protagonista di un evento senza precedenti con l’inserimento a catalogo del mitico e quasi mai visto Patek Philippe Ref. 1518 in acciaio.

The Geneva Watch Auction: Four